Oltre 60 domande per il servizio civile

In media hanno 25 anni, anche se il 12 per cento di loro deve ancora compierne venti; oltre la metà (il 68 per cento) sono ragazze. È questo l’identikit dei volontari che hanno presentato domanda per partecipare al progetto “Per Daniele: Straordinario Come Voi” nei distretti sanitari di Carpi e Mirandola, nell’ambito del Servizio civile nazionale.

 

L’8 febbraio scorso la commissione esaminatrice dell’Azienda Usl di Modena si è riunita per valutare le 64 domande arrivate. Dopo tre colloqui di selezione, sono state accolte le richieste di accesso al servizio civile di 41 giovani. Sedici giovani, però, non si sono presentati e sei sono stati esclusi a causa di alcune irregolarità formali nella presentazione della documentazione.

 

I primi a diventare operativi, a partire dall’inizio del mese di marzo, saranno 14 volontari, equamente distribuiti sulle due sedi accreditate. I giovani si occuperanno, per i prossimi dodici mesi, di partecipare a interventi di educazione alla salute nelle scuole e sul territorio e di contribuire alla formazione di gruppi di peer educators, lavorando all’interno dei Servizi per le Tossicodipendenze, dei Centri di Salute Mentale, presso i servizi di Psicologia Clinica e di Neuropsichiatria Infantile. Le attività saranno svolte in collaborazione con gli operatori socio-sanitari dell’Azienda Usl e dei comuni coinvolti nel progetto.

 

Tanti ragazzi hanno voglia di donare un po’ del loro tempo e del loro impegno per aiutare il prossimo. Un segnale importante – sottolinea il direttore generale dell’Azienda USL di Modena Mariella Martiniche arriva dalle generazioni dei cittadini più giovani. Nel difficile periodo di riorganizzazione del dopo-terremoto queste risorse saranno certamente molto preziose. Siamo orgogliosi di questa partecipazione che crediamo dimostri uno straordinario senso di responsabilità”.

 

La graduatoria dei selezionati è stata pubblicata, con valore di notifica, sul sito dell’Azienda Usl di Modena www.ausl.mo.it.

Leggi tutto

Comments are closed.