I nuovi sommelier modenesi

Hanno ricevuto un benvenuto in pompa magna i nuovi sommelier che hanno seguito e superato corsi di qualificazione e l’esame sotto la Ghirlandina. Una grande festa, che si è svolta a Borgonato di Brescia, nella culla del Franciacorta, ha celebrato i neo sommelier che, dopo avere frequentato i tre livelli delle qualificazioni, hanno superato brillantemente l’esame a Modena. I nuovi sommelier sono stati ospitati dalla cantina Quido Berlucchi, e piacevolmente accolti da Marcello Avigo che ci li ha seguiti durante tutta la permanenza. I neo sommelier hanno avuto l’occasione di visitare la storica cantina in cui, nel 1961, l’enologo Franco Ziliani, insieme a Guido Berlucchi, diede vita alla prima bottiglia di Franciacorta, creando così il Franciacorta docg, oggi sinonimo di bollicine italiane di qualità. La serata di gala, con consegna ufficiale dei diplomi, si è tenuta nella splendida cornice del Relais di Franciacorta dove un gustoso menu ha premiato i neo sommelier. La scaletta delle portate è stata creata in abbinamento ai vari tipi di Franciacorta serviti durante la serata. Un abbinamento ben riuscito, molto apprezzato dai commensali, è stato anche il carrè di agnello servito in crosta di erbe, accompagnato armonicamente da un Cellarius Franciacorta Brut Rosè 2008.

L’articolo I nuovi sommelier modenesi sembra essere il primo su Carpi Affari.

Leggi tutto

Comments are closed.