Escorpio: il veicolo ideato dagli Archimede del Da Vinci

A due mesi esatti dalla partecipazione alla Shell Eco-Marathon di Rotterdam, Paesi Bassi, il team scolastico dell’Itis Leonardo da Vinci, con l’Itip Bucci di Faenza e l’Itis Rossi di Vicenza, prova i propri avveniristici veicoli allo scopo di misurare le performance in termini di bassi consumi e di limitazione delle emissioni inquinanti. Il teatro delle prove è l’Autodromo di Modena che metterà a disposizione la pista per le tre scuole il 15 luglio tra le 8 e le 9. I veicoli partecipanti sono quattro in totale e sfruttano diverse tecnologie. Il prototipo carpigiano dell’Itis Da Vinci sembra congegnato da Archimede ed è un veicolo elettrico alimentato tramite batterie Litio-Polimeri. Sul veicolo carpigiano, che si chiama Escorpio 14, è installato anche un pannello fotovoltaico, che contribuisce a fornire energia al powertrain in funzione dell’irraggiamento solare; nella gara di Rotterdam 2014 “Escorpio” si è piazzato all’ottavo posto nella categoria “battery electric”, con una prestazione di 604 km/kWh, corrispondenti a circa 5300 km/litro di benzina equivalente. Per quanto riguarda gli altri Il prototipo vicentino “Energy and Motion”, nella gara del 2012, ottenne un risultato di 545.8 km/kWh (oltre 4500 km/litro benzina equivalente), piazzandosi al sesto posto nella categoria “battery electric”. Faenza parteciperà con due prototipi a combustione interna. s. a.

Leggi tutto

Comments are closed.